Il basso è uno strumento fondamentale per qualsiasi genere musicale ed è forse l’unico strumento che non può mai mancare. Nella musica rock e pop ha il compito di fornire il solido fondamento ritmico e armonico di una canzone. Suonare il basso richiede consapevolezza armonica, solidità ritmica e una precisione particolare. Per questo che molti aspiranti musicisti cercano lezioni di basso per migliorare le proprie capacità. Scegliere di suonare il basso è anche un’ottima idea, dato che il bassista è uno degli strumentisti più ricercati e trova posto in formazioni di qualsiasi tipo: basso elettrico nel rock, nel pop, nel metal, per non parlare del basso funky o reggae. O il contrabbasso nel jazz, dove però non è raro trovare il basso elettrico. Ma la lista dei generi potrebbe estendersi all’infinito.

In questo articolo, esploreremo alcuni dei 20 migliori bassisti della storia della musica rock e pop, tra i maestri indiscussi di questo strumento che hanno lasciato un solco nella cultura musicale.

1.Paul McCartney

uno dei più celebri compositori del XX secolo è anche un bassista geniale. Come membro dei Beatles, McCartney è stato un pioniere del basso nel rock. Le sue linee di basso creative e melodiche hanno definito il suono del gruppo e hanno influenzato generazioni di musicisti.

2. John Entwistle

Soprannominato “The Ox” per la sua presenza imponente, il bassista dei The Who, Entwistle era noto per la sua tecnica virtuosistica e il suo stile aggressivo. Le sue linee di basso articolate e innovative sono diventate un marchio di fabbrica del sound della band inglese.

3. Flea

Il bassista dei Red Hot Chili Peppers, Flea ha reinventato lo strumento nel rock. Flea è famoso per il suo stile funky e il suo approccio energico al basso. Le sue linee di basso ricche di groove e il suo approccio funky hanno reso unico il suono della band californiana. A partire dagli anni ’90 ha influenzato un’infinità di giovani che hanno scelto questo strumento.

4. Jaco Pastorius

Considerato uno dei più grandi bassisti di tutti i tempi, Jaco Pastorius è un’icona. Un po’ come Hendrix co la chitarra, Jaco ha rivoluzionato il modo di suonare il basso elettrico. Ha portato l’uso del fretless bass alla ribalta mondiale. Il suo genio musicale, il suono e la sua tecnica virtuosistica hanno influenzato generazioni di bassisti.

5. John Paul Jones

Come membro dei Led Zeppelin, John Paul Jones ha dimostrato la sua versatilità e la sua abilità nel suonare il basso. Le sue linee di basso melodiche e potenti hanno contribuito a definire il sound unico della band. E l’accoppiata con fenomenale batterista John Bonham ha costituito una delle più potenti sezioni ritmiche della storia del rock.

6. Geddy Lee

Bassista e cantante dei Rush, Geddy Lee è noto per le sue idee straordinarie nel suonare il basso elettrico. Linee di basso complesse e uno stile unico hanno reso i Rush una delle band più amate nella storia del progressive rock.

7. Bootsy Collins

Bootsy Collins è una leggenda del soul. Dopo aver suonato nientemeno per il padrino del sul James Brown, è stato membro dei Parliament insieme a George Clinton nei Funkadelic. Il suo stile groovy e la sua presenza scenica carismatica hanno influenzato artisti come Red Hot Chili Peppers, Prince e molti altri.

8. James Jamerson

Uno dei più importanti session man di sempre e il bassista per eccellenza per la Motown Records, per la quale ha registrato un numero sbalorditivo di dischi con i più grandi artisti della black music. Jamerson è diventato un punto di riferimento suonato innumerevoli successi che hanno contribuito a definire il suono della musica soul e R&B degli anni ’60 e ’70. Il suo stile è caratterizzato da linee di basso imprevedibili che però non mancano mai di dare il giusto supporto e sound al brano.

9. Cliff Burton

Il compianto bassista dei Metallica (deceduto in un tragico indidente durante un tour nel 1986) Cliff Burton è stato un pioniere del basso nel thrash metal. Le sue linee di basso aggressive hanno contribuito a definire il sound del metal e della produzione dei Metallica fino all’album Master Of Puppets.

10. Sting

Sting non è un virtuoso del basso ma la sua incontenibile musicalità si è sempre fatta sentire anche nel suo modo di suonare il basso. Le sue linee di basso melodiche e raffinate hanno contribuito a definire il sound unico sia dei Police che nella sua produzione solista, mescolando influenze jazz, reggae, punk, rock e pop.

11. John Deacon

Il silenzioso bassista dei Queen ha fornito un grande fondamento ritmico delle loro canzoni con il suo basso preciso e ben strutturato. I suoi riff di basso sono state decisivi per il successo di alcuni brani della band (chi non ricorda “Another One Bites Dust”?).

12. Steve Harris

Bassista e fondatore degli Iron Maiden, Steve Harris è famoso per il suo stile da da cavalcata metal e le sue linee di basso epiche. Il suo suono potente e le sue abilità tecniche sono molto amate dai fan del heavy metal classico.

13. Geezer Butler

Con i Black Sabbath, Geezer Butler ha contribuito a definire i canoni dell’ heavy metal con il suo sound di basso potente e energico. Le sue linee di basso sperimentali hanno contribuito all’atmosfera cupa e misteriosa dei Black Sabbath.

14. Jack Bruce

Bassista e cantante dei Cream, Jack Bruce negli anni ’60 è stato un pioniere del basso rock. Le sue linee di basso complesse e melodiche hanno affermato l’importanza del basso come strumento imprescindibile di tutte le band arrivate dopo.

15. Faso

C’è spazio per un italiano in questa lista. Il grande bassista degli Elio e le Storie Tese ha uno stile molto eclettico che si rispecchia nel coloratissimo e infinito caleidoscopio dei generi musicali che la nota band milanese ha affrontato nella sua lunghissima carriera. Faso ha anche collaborato alle registrazioni di molti artisti pop italiani.

16. Chris Wolstenholme

Chris Wolstenholme è il bassista dei Muse, band britannica celebre per un sound epico e sperimentale. Le sue linee di basso dal sound ricercato e ricco di effetti (prima tra tutte la folgorante Hysterya) si fondono perfettamente con le atmosfere suggestive della musica dei Muse.

17. Colin Greenwood

Colin Greenwood è il bassista dei Radiohead, una delle band più innovative e influenti degli ultimi decenni. Con la band inglese ha riscritto il rock a partire dagli anni ’90. Il suo approccio al basso è caratterizzato da sperimentazione, ricerca melodica e grande intelligenza musicale. Le sue linee sono spesso molto originali sono diventate un tratto distintivo dei brani dei Radiohead.

18. John Myung

John Myung dei Dream Theather è noto per le sue abilità tecniche straordinarie e il suo approccio tecnico al basso progressivo. Le sue linee di basso sono complesse e intricate, nello stile della band americana. Myung è un riferimento per il genere progressive metal.

19. Mark King

Mark King è uno dei bassisti che ha portato alla ribalta la tecnica di slap bass grazie a una capacità fenomenale. Negli anni ’80 le sue linee di basso funk hanno determinato una novità standard per l’utilizzo del basso come strumento in prima fila nel pop.

20. Les Claypool

Voce e basso dei Primus, Les Claypool è un funambolo del 4 corde. La sua musica eccentrica e stravagante hanno fatto di lui una figura di grande rilevanza nell’alternative rock.

Se sei appassionato di basso e desideri imparare a suonarlo, ci sono molte risorse disponibili. Le lezioni di basso sono un ottimo modo per acquisire le competenze necessarie per suonare questo strumento. Puoi trovare insegnanti qualificati che offrono lezioni di basso sia in persona che lezioni di basso online. Se sei a Milano, una città ricca di cultura musicale, puoi trovare diverse scuole di basso e corsi di basso elettrico tra cui NAM Milano che possono aiutarti a perfezionare la tua tecnica e ampliare la tua conoscenza musicale.

Sei interessato ad iscriverti ad un corso di basso? Visita la pagina ‘Corsi di Basso’ cliccando QUI o scrivi ad info@nam.it

Durante le lezioni di basso, imparerai a suonare con le dita o a anche utilizzare il plettro per basso o, a comprendere la scala pentatonica per basso e ad esplorare diverse tecniche di esecuzione. Ricorda che la pratica costante è fondamentale per migliorare le tue abilità e diventare un bassista talentuoso.

In conclusione, i bassisti che abbiamo menzionato in questo articolo sono solo alcuni degli straordinari musicisti che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia della musica rock e pop. Sono fonte di ispirazione per tutti coloro che desiderano intraprendere il viaggio verso la maestria del basso. Che tu stia cercando di suonare il basso per divertimento o per intraprendere una carriera musicale, esplora le infinite possibilità che questo strumento offre e sii pronto a esprimere il tuo talento sul palcoscenico della musica.

    Scrivici per informazioni sui nostri corsi

    Steeeve
    Steeeve
    Dopo l'esperienza della scuola di musica sotto casa, cercavamo qualcosa di più accademico per nostro figlio Dopo avere fatto esperienza (poco piacevole in altra scuola) siamo arrivati in NAM Ci è piaciuto da subito l'organizzazione e la professionalità, il gran numero di ore disponibili per la parte teorica, e la preparazione dei docenti Dopo qualche anno di esperienza con il grande è arrivato il turno del piccolo e non abbiamo avuto dubbi; entrambi sono studenti NAM GRAZIE, GRAZIE NAM !
    Leonardo Giordano
    Leonardo Giordano
    Professionalità e passione..scuola di musica fantastica
    Mattia Cipolleschi
    Mattia Cipolleschi
    Nam una scuola molto qualificata con professori di altissimo livello… materie molto interessanti…… in parole brevi una scuola magnifica
    Elena Del Bianco
    Elena Del Bianco
    Sono al secondo pro di canto e fino ad ora mi sono trovata benissimo. Tutti gli insegnanti di grande competenza e l’ambiente sempre positivo. Ci si sente a casa!
    Vito Servodio
    Vito Servodio
    Ottima esperienza con nam Milano manuale comporre musica elettronica molto interessante tempi di consegna ottimi
    pacrella M
    pacrella M
    Scuola molto valida e insegnanti preparati. Ho studiato canto per quattro anni, alternandomi tra la sezione Bovisa e la sezione Centrale. Il corso è completo e strutturato abbastanza bene. Personalmente mi sono trovata meglio nella sezione Bovisa, ma per il semplice fatto che, essendo una sede più piccola, ci sono meno iscritti ed è più tranquilla. Consiglio di seguire il corso di Canto Professionale, come tutti gli altri corsi Pro, se si ha intenzione di fare il professionista e/o si ha molto tempo per studiare: sono percorsi molto impegnativi. In generale buona scuola 🌈
    Antonio “Troll04” Folladore
    Antonio “Troll04” Folladore
    Frequento da 3 anni la NAM e fin dal primo anno, mi sono sentito accolto sia dagli insegnanti, sempre disponibili e gentili e sia dal personale scolastico simpaticissimo e sempre pronto a risponderti con chiarezza!
    Vuoi conoscere la nostra scuola?

    Vieni a trovarci in sede, scegli il corso che preferisci. 

    Iscrivimi alla lista d'attesa Ti informeremo quando tornerà disponibile. Per favore lascia il tuo indirizzo email valido qui sotto.
    ×